CAMPIONATO PROMOZIONE FVG. GIR. B – 17^ GIORNATA

TOLMEZZO – AQUILEIA 0-2

GOL: 29′ pt Cecon, 13′ st Cecon

TOLMEZZO: Di Giusto, D.Faleschini (6′ st Sabidussi), G.Faleschini, Romanelli, Capellari (19′ st Nassivera Mar.), De Giudici, Madi, Fabris D., Persello, Gregorutti, Nagostinis (6′ st Zanier, 37′ st Maion). A disp.: D.Cristofoli, Rovere F., Solari. All.: Claudio Pradolin

AQUILEIA: Saranovic , Marega , Fedel , Anzolin , Zearo , Flocco , Sandrigo (28′ st Giacobbi ), Bass (47′ st Predan ), Cicogna (25′ st Pinatti ), Cecon , Sverzut Matteo. A disp.: Zoff , Caisutti , Buffolini , Mian , Crespi , Molinari.

ARBITRO: Meskovic di Gradisca (Salvi e Dissegna)

NOTE Ammoniti Anzolin , Persello (Tol), Fabris D. (Tol), Sverzut Matteo, De Giudici (Tol).

TOLMEZZO – Si ferma dopo sette risultati utili consecutivi la striscia positiva del Tolmezzo Carnia, sconfitto meritatamente ieri sul campo del “Fratelli Ermano” da un Aquileia sicuramente inferiore tecnicamente ai rossoazzurri ma che ha saputo sfruttare al meglio le occasioni che gli sono state concesse. I carnici sono apparsi troppo lenti e prevedibili nelle manovre offensive, provandoci si fino alla fine a ribaltare il risultato ma con scarsa efficacia.

Dopo la larga vittoria contro il Costalunga, l’allenatore in seconda Pradolin (chiamato ancora a sostituire mister Mauro Serini) deve fare a meno di Rovere in difesa mentre davanti può rischierare Gregorutti titolare. Gli ospiti, a caccia di punti in chiave salvezza, ci provano per primi al 10′ con Cecon che calcia sul fondo; la risposta dei locali arriva dai piedi di Grego che su calcio di punizione chiama agli straordinari Saranovic. Al 28′ i patriarchini passano in vantaggio proprio con Cecon, che sfrutta il pasticcio difensivo del Tolmezzo e infila Di Giusto per l’1 a 0; al 31’ il piazzato dalla destra di Gabriele Faleschini trova ancora pronto l’estremo difensore aquileiese. Prima del break arriva un giallo pesante per Persello che, in diffida, dovrà saltare la delicata trasferta di sabato prossimo a Gorizia contro la Juventina capolista.

Dopo il rientro dagli spogliatoi dentro Zanier e Sabidussi per Nagostinis e Daniele Faleschini, il ritmo cresce leggermente ma all’11’ arriva il raddoppio degli ospiti: punizione dalla trequarti destra con Flocco che calcia verso la porta, la retroguardia carnica si impalla, Cecon trova l’inserimento di testa che beffa Di Giusto in uscita.

I rossoazzurri si gettano in avanti per tentare di riprendere in mano la gara, si vedono però troppi lanci lunghi e poco mordente; ci prova ancora Gregorutti senza fortuna al 20′ e poi al 28′ Romanelli con un gran tiro dalla distanza sugli sviluppi di un calcio d’angolo, trova il palo a dirgli di No, con Saranovic battuto. Al 40′ altra buona chance per Sabidussi ma da due passi il portiere dell’Aquileia si oppone alla conclusione ravvicinata e nemmeno nella mischia che ne consegue i carnici riescono a trovare il gol. Passano anche sei minuti di recupero senza scossoni ed ora in settimana occorrerà riordinare le idee per ritornare subito sul treno playoff.

I RISULTATI

LA SINTESI

Tags

Share Now

About Author

Related Post

Leave us a reply