No image

3^ GIORNATA DI CAMPIONATO – PROMOZIONE GIR. A

SPAL CORDOVADO – TOLMEZZO 3-2

GOL: pt 6′ Stolfo (rig), 38′ Francescutto, 46′ Stolfo (rig); st 34′ F.Rovere, 40′ G.Micelli.

SPAL CORDOVADO: Cella, Milan, De Marchi (18’st Gouba) L.Bianco, Zanon, Dal Cin (37’st Moroso), Ruffato (28’st Mustafic), Bagosi (3’st S.Bianco), Francescutto, Stolfo (13’st Lizzani), Milanese. All. Muzzin

TOLMEZZO: Di Giusto, Faleschini (1’st Cristofoli), Sabidussi (9’st Madi), Scarsini, F.Rovere, D.Fabris (41’st Vidotti), Zancanaro (26’st Matteo Nassivera), Piaz (29’pt Mario Nassivera), Pasta, Micelli, S.Fabris. All. Negyedi

ARBITRO: Cargnel di Gradisca d’Isonzo (Turnu-Dissegna)

NOTE: Espulsi Federico Rovere (43’st) e Scarsini (47’st) per doppia ammonizione; ammoniti Mustafic, S.Bianco Gouba, Faleschini.

CORDOVADOBrucia molto la prima sconfitta stagionale per i ragazzi di mister Negyedi, scesi a Cordovado nell’anticipo della terza di campionato con l’obiettivo di continuare a far bene dopo le due vittorie nelle prime due giornate.

Assente Capellari, l’allenatore dei rossoazzurri manda Scarsini in campo dal primo minuto, davanti Pasta e Giacomo Micelli. Ma già dai primi minuti la formazione carnica intuisce che non è giornata, con il direttore di gara che concede un calcio di rigore ai padroni di casa per un fallo di Rovere su un attaccante spallino il quale però prima del contatto aveva toccato il pallone con la mano. Dal dischetto al 6′ si presenta Stolfo per l’1 a 0. Il Tolmezzo prova subito a rimettere sui binari giusti la gara cercando la profondità, esordio in prima squadra al 29′ per Mario Nassivera che prende il posto di Piaz mentre la Spal, squadra ben organizzata ed agguerrita con notevoli qualità, amministra e gioca sulle ripartenze. E proprio su una situazione del genere arriva il raddoppio al 38′ con Francescutto che insacca alle spalle di Di Giusto. I giallorossi di Muzzin prendono anche un palo con la difesa del Tolmezzo che compie pure un salvataggio sulla linea di porta. Prima dello scadere arriva un’altra doccia gelata, altro dubbio penalty per un presunto fallo in area di Scarsini che invece non tocca il suo avversario, il quale cade a terra e si vede concedere la massima punizione, dal dischetto ancora Stolfo che non sbaglia per il 3 a 0.

Nella ripresa i rossoazzurri non si danno per vinti, Negyedi getta in mischia Cristofoli e Madi, si va a caccia del gol. Ad accorciare le distanze ci pensa al 34′ il capitano Federico Rovere di testa, poi al 40′ ecco che Giacomo Micelli dai 20 metri scarica a rete alla sinistra del portiere. 3 a 2 e i giochi si riaprono. Ma nel finale l’arbitro ritorna ancora una volta protagonista negativamente: estrae il secondo giallo ai danni di Rovere, reo solo di aver chiesto quanto tempo mancava alla fine, e poi ancora altra espulsione ai danni di Scarsini per doppia ammonizione, pure stavolta esagerata.

Grande amarezza a fine match nello staff rossoazzurro che recrimina per la direzione di gara, ora testa a mercoledì per il ritorno degli ottavi di Coppa Italia, appuntamento ad Azzano Decimo alle ore 20.00 di fronte il Corva, superato all’andata per 3 a 0.

Nell’altro anticipo del girone il Casarsa vince 1 a 0 a Camino e si conferma in testa a punteggio pieno.

Share Now

About Author

Related Post

Leave us a reply