No image

12^ giornata Campionato Promozione gir. B

TOLMEZZO- OL3 2-0

MARCATORI: st 18’ Sabidussi, 42’ Daniele Faleschini su rigore.

TOLMEZZO: Simonelli, Nassivera, G.Faleschini, D.Faleschini, F.Rovere, Scarsini, Cristofoli (13’st Brovedan) Migotti, S.Micelli, Sabidussi, Zancanaro (25’st S.Fabris). All.Veritti

OL3: Ciani, Gerussi, Gressani, Pentima, Montenegro, Cicchiello (28’st Franzolini), Giusto (33’pt Giantin), Scotto (35’st Miani), Merlino (39’st Del Riccio), Calligaris, Lo Manto. All. Orlando

ARBITRO: Della Gaspera di Gorizia (Canci-Esposito)

NOTE: Ammoniti Zancanaro, Brovedan, Pentima, Giantin, Lo Manto.

TOLMEZZO – Ritorno alla vittoria dopo un mese di astinenza per il Tolmezzo Carnia che al “Fratelli Ermanno” supera con un netto 2-0 gli orange di Faedis, scrollandosi di dosso le scorie di un periodo in cui si è raccolto molto meno di quanto seminato.

I carnici, così come mercoledì sera nel recupero con lo Zaule, devono fare a meno degli squalificati Madi, Giacomo Micelli e Capellari, rientra invece Simonelli in porta mentre mister Veritti rivoluziona in parte la formazione dando fiducia a Daniele Faleschini centrale di difesa, Nassivera esterno basso e con Sabidussi dietro il duo Samuel Micelli-Cristofoli.

I padroni di casa, oggi in campo con la nuova divisa rossoazzurra, hanno già la possibilità di portarsi in vantaggio al 5’ proprio con Micelli che però calibra male il pallonetto dal limite, finito sul fondo; al 15’ è Migotti che prova a sfruttare senza fortuna un pasticcio della retroguardia avversaria; al 30’ solo davanti al portiere Sabidussi calcia rasoterra centralmente e sfuma un’altra ottima chance.

Nella ripresa ancora Tolmezzo al 2’: triangolazione tra Sabidussi, Cristofoli e Migotti con quest’ultimo che calcia alto di poco; al 4’ è l’Ol3 a sciupare sotto porta con Calligaris che manda incredibilmente a lato con la porta sguarnita. Al 18’ finalmente il vantaggio dei rossoazzurri con Sabidussi che, lanciato ottimamente da Gabriele Faleschini, si muove sul filo del fuorigioco, scavalca il portiere con un pallonetto e spedisce la sfera in rete festeggiando con il suo marchio di fabbrica, la capriola alla Oba Oba Martins.

Nel finale il raddoppio al 42’: Micelli si incunea in area dalla sinistra, viene messo giù da un difensore, l’arbitro decreta il calcio di rigore trasformato con freddezza da Daniele Faleschini. Prima del triplice fischio ancora un’opportunità per Sabidussi che sfiora il 3 a 0.

Poi tutti negli spogliatoi per l’urlo liberatorio che dà già la carica per andare a sfidare domenica la capolista Virtus Corno.